Il segreto per un make-up perfetto e a lunga durata? Il PRIMER!

Il segreto per un make-up perfetto e a lunga durata? Il PRIMER!

PrimerIL PRIMER è una base da stendere subito dopo l’applicazione e l’asciugatura della crema idratante, ha molteplici funzioni oltre quella di far durare più a lungo il fondotinta serve per levigare e perfezionare visibilmente l ‘ aspetto della pelle minimizzando le discromie di colore, i pori dilatati e le rughe.

In commercio ne esistono di diversi tipi :

  • TRASPARENTE: è ideale per tutti i tipi di pelle e io lo suggerisco a chi ne fa uso giornaliero, il migliore tra quelli che ho provato è il PRIMER di Pupa perchè è a basso contenuto di siliconi e ciò vuol dire che non ottura i pori e quindi evita la comparsa di punti neri e brufoli.
  • PRIMER VERDE : che serve sopratutto a correggere arrossamenti della pelle dovuti a cooperose e brufoli. Anche in questo caso consiglio Pupa.
  • PRIMER ROSA/VIOLA : correttivo per carnagioni olivastre che tendono facilmente ad ingrigirsi , consiglio il Primer di Revlon .
  • PRIMER LISSANT : questa tipologia di primer sono da usare solo in occasioni importanti considerando che sono molto siliconici e ostruiscono i pori. Vi consiglio assolutamente quello di Clarins . E’ un prodotto dalla testure molto particolare, vellutata, che si applica facilmente sulla pelle, sfiorandola con delicatezza.  Liss Minute si fonde letteralmente con la pelle, creando una sorta di pellicola impercettibile e dall’effetto ultra levigante., svolge una vera e propria azione filler riempiendo le piccole rughe, i segni di espressione e i pori dilatati. Dopo aver applicato il prodotto sul viso l’effetto è bellissimo!Le imperfezioni sono attenuate e quelle minime addirittura scomparse e poi, grazie all’effetto ottico del pigmento soft- focus attenua le zone d’ombra dovute al rilievo cutaneo e quindi la pelle appare levigata, liscia, riposata e più luminosa. La grana della pelle si affina e i difetti si attenuano o spariscono, sembra una magia!!!! Inoltre grazie alla delicata tecnica delle perle di acacia, perle microscopiche che scivolano nello strato corneo, l’acqua naturalmente liberata dalla pelle, viene assorbita. E poi si passa all’azione super levigante e riempitiva, le microperle di acacia cono fondamentali anche perchè essendo piccole perline impregnate d’acqua proteggono la pelle del nostro viso dalla disidratazione. Inoltre i principi attivi vegetali e la vitamina E si prendono cura della nostra pelle proteggendola.
  • PRIMER OCCHI: va messo in piccole quantità sulla palpebra mobile, e spalmato, aiutandosi con le dita, fin sotto l’arcata sopraccigliare.  Il primer va a creare una specie di barriera tra la pelle e l’ombretto, una barriera impenetrabile dal sebo, che, frustrato, rimane sotto e non può andare a intaccare la stesura dell’ombretto. anzi per di più, valorizza anche il colore dell’ombretto, rendendolo più uniforme, deciso e luminoso. È ottimo, infatti, per gli ombretti molto chiari, poco scriventi o che durano poco, e per i dispettosi ombretti in crema è addirittura rivoluzionario. Non vi capiterà mai più di aprire le palpebre e non riuscire più a richiuderle per colpa dell’effetto “colla vinilica”.

Infine, una curiosità: sapete che esiste anche un primer per le labbra? Addio rossetto che abbandona i contorni e si riversa all’interno della bocca…ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo.

Stefania Peduto

I commenti sono chiusi.