Rimedi contro le rughe, punturine? NO GRAZIE!

Saper invecchiare è il capolavoro della saggezza, e una delle cose più difficili nell’arte difficilissima della vita. Henri Frédéric Amiel,

RUGHE NO GRAZIELo scopo di ogni donna è preservare il più possibile la propria bellezza e proteggere quindi la pelle dai segni precoci dell’invecchiamento.
Per avere un viso radioso e tonico il mio consiglio fondamentale è quello di prendersi cura della pelle fin dai 20 anni, perchè prevenire è meglio che curare!
Una ruga è una piega sulla superficie della pelle, essa consiste in un cedimento delle strutture cutanee causate da una carenza di collagene, dovuta allo stiramento e all’estensione ripetuti di alcune zone della pelle, in particolar modo del viso. Anche la carenza di elastina, proteina a cui si deve la morbidezza della pelle, ha un certo ruolo; in generale le cause delle rughe sono di varia natura:  l’età, i fattori genetici, ambientali, costituzionali, esposizione al sole.
Le rughe iniziano a manifestarsi mediamente nella donna tra i 20 e i 25 anni di età; nell’ uomo tra i 25 e i 30, non mancano tuttavia casi di rughe precoci dovute all’eccessiva esposizione solare, alla scarsa cura della pelle e all’inquinamento.

Alcune persone mostrano una pelle tonica anche in età avanzata, altre invece invecchiano molto presto, questa differenza dipende principalmente dai fattori genetici e dagli influssi ambientali. Tutti però possiamo fare qualcosa per contrastare il tempo che passa e mantenere la nostra pelle giovane il più a lungo possibile.
ELETTROPORAZIONEIl naturale invecchiamento della pelle può essere rallentato con un’alimentazione sana e ricca di antiossidanti, con l’utilizzo di lozioni o creme idratanti ma soprattutto con la protezione dai raggi solari.
Quando queste attenzioni non bastano e c’è la presenza di solchi persistenti, il mio consiglio per non rincorrere alle conosciutissime punturine (filler) è quello di sottoporsi ad alcune sedute di elettroporazione.
L’elettroporazione consiste in una repentina scarica elettrica operata in un piccolissimo contenitore che racchiude acido ialuronico in una sospensione liquida, la scarica apre simultaneamente la membrana plasmatica delle cellule in numerosi punti, permettendo alle molecole di acido ialuronico di penetrare. È possibile ottimizzare i parametri di elettroporazione presentandosi alla seduta con una pelle perfettamente pulita ed esfoliata in modo da eliminare tutte le cellule ossidate dall’epidermide ;i risultati sono visibili fin dalla prima seduta dopo 5 sedute la pelle è compatta levigata e luminosa!
Con questa nuova tecnica non invasiva, senza aghi e senza dolore è anche possibile rendere la bocca più piena in modo naturale. ottimo questo trattamento anche per agire contro gli inestetismi della cellulite e sulle smagliature!

Ricordate di affidarvi a dei professionisti. Per maggiori informazioni su questi trattamenti visitate il sito del dottor Giovanni Giorgetti

Al prossimo consiglio.

Stefania Peduto

I commenti sono chiusi.