Polpette di Tonno

Oggi vi propongo un modo semplice e gusto per utilizzare del banale tonno in scatola, sia sottolio che al naturale, al posto di usarlo per arricchire una semplice insalata: le polpette di tonno!

Le polpette di tonno sono davvero semplici e veloci da fare, occorrono soltanto dieci minuti per prepararle e qualche minuto per friggerle ed otterrete delle polpette morbide dentro e croccanti fuori.

INGREDIENTI PER CIRCA 18 POLPETTE:
  • 250gr di tonno in scatola sgocciolato (circa 5 scatolette)tonno in scatola
  • 2 uova
  • 200 gr di ricotta
  • 1 fetta di pane in cassetta (oppure 30 gr di mollica di pane secca)
  • 1 spicchio d’aglio (o due cucchiaini di quello in polvere)
  • Q.b di latte per ammorbidire il pane
  • Q.b noce moscatanoce moscata
  • Q.b prezzemolo tritato
INGREDIENTI PER LA PANATURA:
  • 8 cucchiai di pan grattato
  • 3 cucchiai di farina di riso
  • 3 cucchiai di farina di mais (quella per la polenta)
  • Q.b sale e pepe

*se vi piacciono i capperi potete metterne 20gr, io non li ho messi perché non mi piacciono!

PROCEDIMENTO:
  1. Come prima cosa mettete a scolare il tonno, se usate quello in scatola;
  2. In una ciotola mettere il pane in cassetta (o quello secco) e bagnatelo con il latte affinché si ammorbidisca;
  3. In un altra ciotola spaccate le uova, aggiungete la ricotta, il pepe, il prezzemolo e la noce moscata ed amalgamate il tutto;
  4. Tagliate fine fine l’aglio ed aggiungetelo al composto;
  5. Aggiungete anche il tonno e la ricotta;
  6. Infine strizzate bene il pane, lasciato a mollo prima, ed aggiungetelo;
  7. Mescolate il tutto affinché tutti gli ingredienti non saranno amalgamati per bene;
  8. In un piatto (o una ciotola) a parte versate il pan grattato, la farina di riso, la farina di mais, il sale, il pepe e mischiate le polveri;
  9. polpette di tonno Con il composto di tonno ottenuto formate delle palline un po’ schiacciate sopra e sotto, passatele nelle polveri e posatele su di un piatto pulito;
  10. Quando le avrete fatte tutte scaldate in una padella dell’olio d’oliva (che sia abbastanza da ricoprirle) e fatele friggere un po’ per volta;
  11. Una volta fritte fatele asciugare su della carta assorbente anche se, vi dirò, per via della panatura che non assorbe molto olio, quasi non è necessario!

polpette finite di tonno

Le vostre polpette di tonno ora sono pronte per essere servite! (anche fredde sono buonissime!)

CONSIGLI:
  • Non aggiungete il sale al composto per le polpette se utilizzate il tonno sottolio, che è già salato;
  • Se non avete la farina di riso, per la panatura, usate la farina 00;
  • Lo so, nelle polpette ci andrebbe il formaggio dentro ma… con il tonno non si accompagna!

 

I commenti sono chiusi.