Carciofi sott’olio

Prendendo spunto dall’articolo su  come pulire le macchie di carciofi dalle mani, vi propongo una ricettina semplice semplice su come fare i carciofi sott’olio.

Innanzitutto è importante sapere che i carciofi hanno pochissime calorie,hanno un effetto diuretico, aiutano a combattere il colesterolo, il sovrappeso, la cellulite ed anche il diabete.

Detto ciò mangiamo tantissimi carciofi che ci fanno bene, oggi vi propongo una ricetta che ci permette di conservare i carciofi per diverso tempo, i carciofi sott’olio.

Ecco cosa ci occorre:

1 kg di carciofi

1 limone

1lt di aceto di vino bianco

sale

grani di pepe nero

foglie di alloro

2 chiodi di garofano

foglie di basilico

aglio

olio di oliva

 

Come procedere:

Prima di pulire i carciofi ricordiamoci di indossare dei guanti oppure alternativamente possiamo cospargerci le mani di succo di limone per evitare che si creino le fastidiose macchie nere che rilasciano i carciofi.

Puliamo i carciofi eliminando le foglie esterne e lasciando solo quelle interne che risultano bianche e tenere, tagliamo il gambo e spuntiamo la sommità delle foglie.

Prepariamo ora un contenitore con acqua fredda e succo di limone, immergiamoci dentro le foglie dei nostri carciofi ben puliti e lasciamoli a bagno per almeno 30 minuti.

Portiamo ad ebollizione un litro di acqua e un litro di aceto di vino bianco, uniamo il pepe, il sale,  l’alloro, i chiodi di garofano, gli spicchi di aglio ( io li schiaccio) ed il basilico.

Una volta portato ad ebollizione possiamo immergerci i carciofi e portarli nuovamente ad ebollizione, appena raggiunta la seconda ebollizione ricordiamoci di abbassare la fiamma e di lasciare andare per 7 minuti a fuoco lento.

Terminato il tempo di cottura possiamo colare i nostri carciofi e lasciarli asciugare su di un piano (meglio se inclinato) e tra due teli puliti in modo da evitare che si scuriscano con l’aria.

carciofi sott'olioQuando saranno asciutti possiamo disporli nei vasetti di vetro aggiungendo qualche granello di pepe e un poco di aromi (utilizziamo gli stessi aromi indicati nella lista degli ingredienti), infine copriamoli di olio d’oliva.

Un consiglio utile è quello di controllare nei giorni successivi il livello dell’olio e se è opportuno rabboccarlo.

Provateli e fatemi sapere come sono venuti.

Un saluto a tutti la vostra piccola chef.

2 Commenti
  1. roby dice

    buonissimi, da provare assolutamente …..

  2. […] anche i carciofi sott’olio e non dimenticate dopo aver preparato i carciofi di leggere l’articolo che vi spiega come […]

I commenti sono chiusi.

Vai alla barra degli strumenti