Tagliatelle con gamberi al profumo di limone

tagliatelle con gamberi e limoneOggi vi propongo la ricetta di un primo piatto davvero semplice da preparare ma che vi darà tante soddisfazioni culinarie, tagliatelle con gamberi al profumo di limone, ovviamente possiamo scegliere il tipo di pasta che più ci aggrada, io ad esempio spesso utilizzo le pappardelle o alternativamente le reginette ed il risultato è sempre eccezionale.  Ho trovato questa ricetta per la prima volta sul giornale  che mia mamma custodisce gelosamente, “Cucina Moderna” ma ora andiamo a vedere nel dettaglio cosa ci occorre per preparare le tagliatelle con gamberi al profumo di limone.

Possiamo anche sostituire le tagliatelle con altri tipi di pasta ad esempio i tagliolini.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di tagliatelle all’uovo

400 gr di code di gamberi

2 limoni

farina q.b.

prezzemolo o in alternativa dragoncello (infatti l’immagine che ho preso dal web prevede proprio il dragoncello in alternativa al prezzemolo)

40 gr di burro

sale q.b.

pepe q.b.

Nella ricetta originaria veniva utilizzata anche l’erba limoncina che io però non sono mai riuscita a trovare e quindi non l’ho mai utilizzata.

Procedimento:

Per prima cosa mettiamo in un pentolino acqua calda e portiamola ad ebollizione, ora laviamo un limone, tagliamone fette sottili e immergiamole nell’acqua bollente per qualche istante, dopo sgoccioliamo le fettine di limone ed asciughiamole con carta assorbente.

Ora passiamo ai gamberi, sgusciamoli e ricordiamoci di togliere il filetto nero sul dorso, laviamoli accuratamente ed asciughiamoli, fatto ciò infariniamoli.

In una padella antiaderente sciogliamo il burro, uniamo i gamberi infarinati e facciamoli rosolare per qualche istante,spremiamo il succo dell’altro limone ed  aggiungiamolo insieme al sale ed al pepe (nella ricetta originaria veniva utilizzato il pepe rosa). Lasciamo cuocere per qualche minuto avendo l’accortezza di mescolare spesso. A cottura ultimata, aggiungiamo il prezzemolo tritato (o il dragoncello).

Portiamo ad ebollizione abbondante acqua, saliamola e cuociamo le tagliatelle, il consiglio è quello di scolare la pasta al dente in modo che il sughetto del limone l’ammorbidisca. Dopo aver scolato le tagliatelle condiamole con i gamberi ed il sugo.

Prima di servire il nostro piatto,  possiamo utilizzare le fettine di limone precedentemente scottate per guarnirlo oppure, in alternativa, possiamo tenere da parte delle code di gamberi e guarnire il nostro piatto. A voi la scelta 🙂

Come dico sempre io “Casa che vai, ricetta che trovi” quindi se volete fatemi avere le vostre varianti delle tagliatelle con gamberi al profumo di limone.

Ciao e al prossimo consiglio.

I commenti sono chiusi.