Limoncello fatto in casa

Oggi voglio condividere con tutti voi la mia personale ricetta del limoncello fatto in casa. Questo liquore è utilizzato spesso come digestivo ed è molto gradito se servito freddo.

La ricetta che vado a scrivervi è quella che da sempre utilizza mia madre e che ha trasmesso anche a me, questa ricetta è stata presa da un ricettario per liquori fatti in casa ma purtroppo non riesco a reperire la fonte precisa.

Di cosa abbiamo bisogno:

1 kg di limoni (meglio se di Sorrento)

1 litro di alcool puro a 95%

600 g di zucchero

1 litro di acqua

Come procedere:

Ci tengo a precisare ancora una volta che questo è il modo in cui io preparo il limoncello ma ci sono tantissime variazioni a questa semplice ricetta.

Prima di tutto dobbiamo immergere i limoni in acqua e bicarbonato e lasciarli a mollo almeno per trenta minuti, trascorso questo tempo bisogna sciacquarli con acqua fredda.

Dopo aver asciugato con cura i limoni, sbucciamoli, la buccia la mettiamo in una ciotola assolutamente NON di plastica, insieme all’alcool alimentare, dopo aver mescolato possiamo coprire prima con una pellicola trasparente e poi con uno strato di carta alluminio.

A questo punto il contenitore deve essere conservato in un luogo fresco ed asciutto per almeno dieci giorni ricordandoci di scuotere almeno una volta al giorno il nostro limoncello per evitare che si sedimenti sul fondo.

Dopo i dieci giorni, togliamo il contenitore dagli involucri e filtriamo l’alcool per eliminare le scorze dei limoni.

In una pentola mescoliamo 1 litro di acqua e 600 gr di zucchero fino a quando lo zucchero non sarà sciolto. A questo punto possiamo spegnere il fuoco e lasciare che si raffreddi.

Ora in una ciotola di vetro versiamo sia l’alcool che la soluzione di acqua e zucchero e dopo averli ben mescolati possiamo passare all’imbottigliamento del nostro limoncello.

Limoncello fatto in casa

Ricordiamoci di utilizzare sempre contenitori di vetro e di ricoprire per almeno una settimana le bottiglie con della carta alluminio e deponetele sempre in un luogo fresco ed asciutto e lontano dalla luce.

Trascorsa la settimana possiamo mettere il nostro limoncello in frigorifero.

Un consiglio è quello di lasciare il limoncello in frigo almeno per un mesetto prima di servirlo per meglio rafforzarne il sapore.

Come sempre fatemi sapere voi come lo preparate.

Un saluto…ai prossimi consigli!

Leggi anche come creare elettricità dai limoni

I commenti sono chiusi.