Il migliaccio della Regina

migliaccioQuella che vi propongo oggi è la ricetta del migliaccio della Regina, il migliaccio come tutti sanno è un dolce tipico della tradizione napoletana ma che ha preso piede un po’ in tutta la nostra penisola. Ho deciso di dare a questa ricetta il nome di “migliaccio della Regina” per un motivo semplice e allo stesso tempo molto importante, è stata una persona speciale a farmi assaggiare per la prima volta questo dolce ed è stata sempre Lei ad insegnarmi a prepararlo. La Regina in questione è la mia ex suocera che è per me un punto di riferimento e che adoro come fosse mia mamma!

Dopo questa doverosa introduzione, andiamo a  vedere nel dettaglio cosa ci occorre per preparare il migliaccio della Regina.

Ingredienti per 6 persone:

500 ml di latte (io ho utilizzato quello senza lattosio dell’ Accadì  per rendere il dolce più digeribile)

125 gr di semolino (io ho utilizzato il semolino per gnocchi e minestre della Barilla)

5 uova (vi consiglio di utilizzare sempre uova da allevamento a terra)

250 gr di ricotta (sarebbe preferibile utilizzare la ricotta romana ma in mancanza io la sostituisco con la ricotta Vallelata)

rebecchi millefiori250 gr di zucchero

1 bustina di vanillina pura 

1 fialetta di aroma gusto millefiori

1 fialetta di aroma gusto limone

1 cucchiaio di burro

1 pizzico di sale

Procedimento:

Il procedimento per preparare il migliaccio della Regina è talmente semplice che vi stupirà; prima di tutto versiamo il latte in un pentolino abbastanza largo, facciamolo riscaldare ed aggiungiamoci il burro e il semolino un po’ per volta girando continuamente con una palettina di legno. Aggiungiamo un pizzico di sale e continuiamo a girare fino a quando quando il composto diventa solido e inizia ad attaccarsi alla palettina di legno, a questo punto spegniamo e lasciamo raffreddare.

Ora procuriamoci una ciotola capiente e stemperiamo la ricotta con le uova, le fialette di aromi, la vanillina e lo zucchero e aggiungiamo il tutto al composto di semolino e latte che ne frattempo deve essersi completamente raffreddato.  Vi consiglio di utilizzare delle fruste in modo da ottenere un composto senza grumi.

Non ci resta che prendere la carta da forno e foderare una teglia, la grandezza della teglia dipenderà un po’ dai gusti personali, io ad esempio preferisco che il migliaccio sia altino e quindi ho utilizzato una teglia piccolina.

Il migliaccio deve essere infornato per circa 40 minuti a 180 gradi ma con il forno preriscaldato. Come sempre vi suggerisco di verificare la cottura con uno stecchino da inserire all’interno della torta, se uscirà completamente asciutto allora il migliaccio della Regina sarà pronto.

E’ preferibile che il migliaccio venga servito freddo per meglio assaporare il suo delicato ma delizioso gusto.

Come dico sempre “casa che vai ricetta che trovi” quindi se volete, fatemi avere le vostre varianti del migliaccio.

Buona domenica e al prossimo consiglio.

I commenti sono chiusi.