Crostata di frutta

Con l’arrivo dell’estate si ha voglia di mangiare qualche dolce freddo e dal sapore fresco e fruttato e quale miglior dolce se non la crostata di frutta?!

Un delizioso scrigno di pasta frolla che racchiude una cremosa crema all’arancia e tantissima frutta fresca! Insomma, la crostata di frutta è un dolce buonissimo e anche molto versatile: è adatto sia per la fine del pasto che per la merenda; è adatto in estate, dove la frutta colorata la fa da padrone, ma con la giusta frutta di stagione è buona anche d’inverno!

INGREDIENTI PASTA FROLLA:

  • 200 gr Farina 00Farina 00
  • 70 gr Burro (a temperatura ambiente)
  • 100 gr Zucchero bianco
  • 1 Uovo + 1 Tuorlo
  • 1 Pizzico di sale
  • 1/2 Bustina di lievito (se lo volete mettere, non è necessario ma rende più morbida la pasta)

INGREDIENTI CREMA ALL’ARANCIA:Arance

  • 500 ml Latte parzialmente scremato
  • 3 Tuorli
  • 50 gr Zucchero bianco
  • 1 Arancia (utilizzeremo sia il succo che la buccia)
  • 45 gr Maizena (o farina 00)

INGREDIENTI PER LA GUARNIZIONE:

  • 250 gr Fragole
  • 2 Arance
  • 150 gr di Mirtilli
  • Ma potete usare tutta la frutta che volete, anche se vi sconsiglio le banane
  • 6 gr di preparato per gelatina torte
PROCEDIMENTO PASTA FROLLA:

Pasta frollaInizio con il fare una piccola premessa: La vera pasta frolla si impasta con le mani, che devono essere rigorosamente fredde (se non lo sono stemperatele sotto l’acqua fredda) e non deve essere lavorata per molto tempo in modo da non scaldare troppo il burro che sennò renderebbe l’impasto appiccicoso.

  1. Su di un piano, o in una ciotola, versate: Farina, zucchero, sale e (se lo mettete) il lievito e mescolateli bene;
  2. Formate un buco al centro degli ingredienti secchi;
  3. Nel buco chee avete ricavato mettete il burro (a temperatura ambiente) e l’uovo intero più il tuorlo;
  4. Iniziate ad impastare con la punta delle dita, in modo che l’impasto non si scaldi tanto;
  5. Quando il composto avrà raggiunto una consistenza liscia ed omogenea avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per almeno mezz’ora nel frigorifero (il tempo di riposo ideale sono 2 ore).
PROCEDIMENTO CREMA ALL’ARANCIA:
  1. In un pentolino versate il latte, grattate dentro la buccia dell’arancia (potete anche solo tagliare dei piccoli pezzetti di buccia) e fatelo scaldare, ma non portate ad ebollizione!
  2. Il resto dell’arancia spremetela in un contenitore e conservate il succo per i passaggi successivi;
  3. Nel frattempo pesate e riponete in una ciotola lo zucchero e le uova ed amalgamateli con una frusta;Crema all'arancia
  4. Quando avrete un composto spumoso aggiungete la maizena e mescolate per bene il tutto;
  5. Ed aggiungete il succo di arancia;
  6. Ora filtrate il latte, in modo da eliminare le bucce di arancia;
  7. Versate un paio di cucchiai di latte caldo sul composto di uova in modo da stemperarle;
  8. E piano piano versate tutto il latte nelle uova, sempre girando con la frusta;
  9. Versate il tutto nel pentolino, accedente la fiamma al minimo e fate addensare per circa 5 minuti, mescolando con la frusta;
  10. Ora che la crema è lucida e densa mettetela in una ciotola larga e copritela a contatto con la pellicola (così non si formerà la crosticina);
  11. Riponete la crema in frigorifero finché non si sarà raffreddata completamente.
COTTURA ALLA CIECA DELLA PASTA FROLLA:
  1. Riscaldate il forno, in modalità statica, a 180 gradi;
  2. Prendete la pasta frolla dal frigorifero e disponetela sulla carta forno;Cottura alla cieca per pasta frolla
  3. Stendetela per bene con il mattarello finché non avrà uno spessore all’incirca di 8 mm (quindi non dovrà essere molto sottile, altrimenti al taglio non reggerà la crema);
  4. Prendendo la carta forno dai lati riponete la frolla in una tortiera di 26 cm;
  5. Con un coltellino tagliate i bordi in eccesso e con l’avanzo rinforzate i bordi;
  6. Bucherellate, con una forchetta, sia il fondo della base che i bordi;
  7. Tagliate un disco di carta da forno ed adagiatelo sulla nostra base (badate bene: non coprite i bordi con la carta) e ricopritelo con dei legumi secchi (io ho utilizzato le lenticchie ma anche gli altri legumi vanno bene). Così che in cottura la frolla non si alzi;
  8. Infornate per 15 minuti;
  9. Passato questo tempo togliete dal forno la base per la crostata e togliete sia la carta forno sotto i legumi che i legumi;
  10. Infornatela ancora per altri 15 minuti così che si dori e si asciughi bene il fondo;
  11. Quando sarà cotta fatela raffreddare togliendola dalla tortiera, lo farà più velocemente!
COMPOSIZIONE DELLA CROSTATA:
  1. Crostata con cremaPrendete la crema pasticcera fredda, “sporcatela” con un poco di burro in superficie e lavoratela per qualche minuto con le fruste elettriche, così diventerà vellutata e morbida come quella della pasticceria;
  2. Sulla base di pasta frolla, che oramai sarà fredda, stendente uno strato generoso di crema pasticcera, quasi da ricoprire fino ai bordi;
  3. Lavate e tagliate a fette sottili la frutta che avete scelto (per me: fragole, arance e mirtilli che lascio interi);
  4. Disponete la frutta a raggera sulla crema pasticcera: Iniziate dalle arance, poi le fragole, poi i mirtilli, poi ancora le fragole e così via, finché la torta non sarà ricoperta di frutta fresca e colorata!Frutta per crostata
  5. In un pentolino versate il preparato per gelatina, 1 cucchiaio di zucchero e (poco alla volta) 100 ml di acqua;
  6. Portate sul fuoco e fate bollire per 2 minuti, finché la gelatina non si raddensa;
  7. Fate raffreddare leggermente la gelatina e con un pennello spennellate la gelatina sulla frutta, in questo modo renderete la vostra crostata lucida;
  8. Ora che la torta è pronta lasciatela in frigorifero almeno 2 ore.
CONSIGLI:
Crostata di frutta
  • Non ho aromatizzato la pasta frolla, visto che già la crema all’arancia ha un sapore piuttosto deciso, ma se volete potete aggiungerci un po’ di scorza di limone oppure della vanillina;
  • Se la crema all’arancia risultasse troppo dura, anche dopo averla lavorata a freddo, aggiungete poco alla volta del latte finché non raggiunge la giusta consistenza;
  • Non usate le banane come frutta: assumeranno un colore nero troppo presto;
  • Controllate la cottura della crostata, è probabile che ci vogliano 5 minuti in più.

I commenti sono chiusi.